Una delle attività creative più divertenti da provare con i bambini è senza dubbio il mosaico. Si tratta di un’attività sicura e particolarmente utile per stimolare il pensiero spaziale oltre alla progettualità artistica. In questa guida troverete un percorso alla scoperta dell’arte del mosaico rivisto e adattato ai più piccini.




Per iniziare: mosaico magnetico

Il mosaico magnetico è un giocattolo creativo per introdurre i più piccini all’arte della decorazione a mosaico. Come funziona? Semplice: le tessere colorate sono dotate di calamita e si dispongono su un supporto magnetico simile ad una lavagnetta. Il mosaico magnetico è indicato perché: non sporca non utilizza colle o altri materiali potenzialmente pericolosi nelle versioni da viaggio si può portare ovunque, con un ingombro minimo.

mosaico per bambini

Cosa vi serve?

Un mosaico magnetico per bambini; il migliore, secondo noi, è quello prodotto e commercializzato da Quercetti. E’ disponibile in due versioni: una semplice ed una con vaschetta contenitore a forma di tablet. Vi raccomandiamo quest’ultima se dovete portarlo in viaggio.

Per chi vuole fare sul serio: mosaico di cartoncino

E’ il secondo step propedeutico a questa bellissima arte. Si tratta di far realizzare un mosaico ai bambini utilizzando tessere di cartoncino colorato. In questo caso, dovrete utilizzare la colla vinilica per fissarle al supporto.

Cosa vi serve?

  • colla vinilica
  • tessere per mosaico di cartoncino
  • un supporto (foglio di carta da disegno, foglio di cartoncino)

Per piccoli professionisti del mosaico: tessere in vetro o resina

Vale la pena rassicurare mamme e papà: potete incollarle con della semplice colla vinilica; è atossica e assolutamente non pericolosa. Secondo noi, però, è bene introdurre gradualmente i bambini all’uso delle varie tessere, seguendo i passaggi riportati.

tessere mosaico bambini

C’è anche una ragione economica: le tessere in vetro sono decisamente più costose di quelle artigianali di cartoncino o di un kit magnetico multiuso; prima di metterle in mano ai piccoli artisti, è bene che abbiano già sviluppato una certa capacità progettuale.

Acquista le tessere per mosaico colorate a 16€, su Amazon

Cosa vi serve?

  • colla vinilica
  • tessere per mosaico in vetro o resina
  • un supporto rigido (noi abbiamo provato con una tavoletta di legno, ma può andar bene anche la plastica, il plexiglass o un barattolo di vetro; date un’occhiata anche ai lavoretti qua sotto)

La lezione che il mosaico può insegnare ai bambini

Gio-Coaching per tutti, anche mentre ci divertiamo con le tessere del mosaico! Sì, perché quest’arte, in modo simile a tecniche orientali quali l’origami o lo zentangle, sa insegnare ai bambini grandi lezioni. In primo luogo quella della pazienza: assemblare un mosaico richiede tempo, capacità di correggere gli errori senza abbattersi, capacità di vedere oltre, ma senza correre. In un mondo che vede l’innovazione come una maratona a rotta di collo, può essere assai utile riscoprire l’arte con i suoi tempi lenti.

La seconda è quella della complessità: chi avrebbe sospettato che da quel cestino di tessere multicolore avremmo potuto tirar fuori una bella casetta? E soprattutto, quella bella casetta è un insieme di tessere, che unite tra loro, però, cambiano forma, significato e funzione. Il mosaico insegna a guardare il mondo con gli occhiali della frammentarietà, come un insieme da combinare e scombinare. Come un insieme complesso in divenire. E’ un significato profondo, che sicuramente sfugge ai più, eppure è essenziale per educarsi alla felicità.





a cura di Matteo Princivalle