×
doodle Cuorfolletto Torna alla home I nostri libri Schede didattiche Storie Disegni da colorare Feste e giornate Filastrocche Giochi Lavoretti Libro dei nomi Educazione positiva Corsi Chi siamo Contatti Privacy policy

Cuorfolletto e la chiocciola Sonia

cuorfolletto e la chiocciola sonia

Avete mai visto Cuorfolletto? Non è un folletto come gli altri: è rosso ma cambia colore quando avverte un’emozione. Se incontra un bambino triste diventa grigio come un sasso e se incontra una bimba felice diventa giallo come il sole. Se fosse accanto a te – proprio adesso – di che colore sarebbe?
Cuorfolletto ha un’amica speciale, la piccola Marta: insieme vivono tante avventure incredibili.

Cuorfolletto e la chiocciola Sonia

Alessia de Falco e Matteo Princivalle

È autunno. In giardino, gli animali si preparano per andare in letargo.
Lo scoiattolo Giovanni ha fatto un ottimo lavoro: la sua tana è stracolma di noci e di ghiande. Lui però è preoccupato e corre qua e là per il prato in cerca di aiuto, così Cuorfolletto si avvicina per aiutarlo.
«Aiuto! Dobbiamo fare qualcosa per la chiocciola Sonia! L’autunno sta per arrivare, ma lei non ha messo da parte nemmeno una foglia; cosa mangerà quest’inverno?»
Le parole di Giovanni fanno preoccupare Cuorfolletto, che diventa blu scuro, come il mare in tempesta.
«Morirà di fame se non facciamo qualcosa. Vorrei aiutarla, ma lei continua a dirmi di non preoccuparmi e io non so cosa fare.»
Cuorfolletto non s’intende di chiocciole così torna dalla piccola Marta per spiegarle il problema di Sonia.
«Non c’è da preoccuparsi Cuorfolletto: le chiocciole non vanno in letargo allo stesso modo degli scoiattoli. Semplicemente smettono di mangiare, si nascondono sottoterra e si chiudono nel loro guscio fino a primavera.»
Poi corre verso l’albero di Giovanni e spiega allo scoiattolo come stanno le cose. Mentre parlano, arriva anche Sonia che esclama: «Sono pronta! Vado a dormire. Buonanotte Marta! Buonanotte Cuorfolletto! Buonanotte anche a te Giovanni, non stare in pensiero per me.»
Poi la chiocciola entra in un tunnel scavato sotto le radici dell’albero e si chiude nel suo guscio.
«Ognuno di noi è diverso. La prossima volta non giudicare gli altri per come fanno le cose; piuttosto chiedigli se le hanno fatte per bene» dice Marta a Giovanni.

Laboratorio

Vi è mai capitato di preoccuparvi inutilmente? La preoccupazione è quell’emozione che spinge la nostra mente a riflettere su un problema, preparandosi ad affrontarlo. Se il problema è reale, la preoccupazione è un’emozione utile. Spesso però ci preoccupiamo per problemi che non sono davvero problemi, rubando energie preziose alla nostra mente. Pensate alle vostre esperienze: vi è mai capitato di preoccuparvi? Quando? È importante analizzare con attenzione le proprie preoccupazioni, per comprendere se sono legate a problemi reali o se sono nate da un errore dei nostri pensieri.
Per fortuna Cuorfolletto ha preparato la “chiocciola senza pensieri”. Quando avrete individuato dei pensieri che vi fanno preoccupare inutilmente, scriveteli nelle nuvole all’esterno della chiocciola, poi rilassatevi: siete al calduccio, dentro il vostro guscio, proprio come Sonia.

ALTRE AVVENTURE DI CUORFOLLETTO:

SE VI PIACCIONO LE NOSTRE STORIE:

Non perdetevi le nostre favole sagge per i più piccoli. Cliccate sulle copertine per scoprire i booktrailer dei nostri libri.

TORNA A:

Iscrivetevi alla Newsletter o al canale Telegram per ricevere gli ultimi aggiornamenti dal sito.