×
doodle Cuorfolletto Torna alla home I nostri libri Schede didattiche Storie Disegni da colorare Feste e giornate Filastrocche Giochi Lavoretti Libro dei nomi Educazione positiva Corsi Chi siamo Contatti Privacy policy

Cuorfolletto e la foglia Renata

cuorfolletto e la foglia renata

Avete mai visto Cuorfolletto? Non è un folletto come gli altri: è rosso ma cambia colore quando avverte un’emozione. Se incontra un bambino triste diventa grigio come un sasso e se incontra una bimba felice diventa giallo come il sole. Se fosse accanto a te – proprio adesso – di che colore sarebbe?
Cuorfolletto ha un’amica speciale, la piccola Marta: insieme vivono tante avventure incredibili.

Cuorfolletto e la foglia Renata

Alessia de Falco e Matteo Princivalle

È ottobre. Marta e Cuorfolletto camminano nel bosco insieme al nonno.
Mentre passano sotto i rami di un noce Cuorfolletto sente qualcuno lamentarsi e si avvicina per scoprire cosa è successo.
La foglia Renata è di pessimo umore:
«Le mie amiche sono già cadute; adesso giocano felici a rincorrersi col vento. Io invece sono ancora qui, sul mio ramo. Non è giusto!».
Renata è un po’ triste e un po’ arrabbiata e in un attimo Cuorfolletto si trova coperto di righe grigie e viola, i colori della rabbia e della tristezza.
«Il tuo momento non è ancora arrivato» esclama suo padre, il grande noce. «Perché non giochiamo un po’ insieme mentre aspetti?».
«Giocare? A cosa?» chiede Renata incuriosita e Cuorfolletto diventa color pesca.
«Ecco il gioco» risponde il noce. «Prova a indovinare a cosa sto pensando».
Renata comincia a pensare e pensa così tanto che diventa marrone per la fatica.
Poi esclama: «Lo so! Stai pensando proprio a me».
«Bravissima, hai indovinato. Sto pensando alla mia piccola foglia Renata, che presto cadrà. Mi ricordo quand’eri ancora una gemma e quando ti sei schiusa sotto il sole: com’eri energica e sorridente!».
Renata ripensa alla primavera e torna a sorridere.
«Adesso è il mio turno: vediamo se riesco a indovinare a cosa stai pensando».
All’improvviso si alza il vento, stacca Renata dal suo ramo e la porta con sé.
«Evviva!» esclama la foglia. «Vado a giocare con le mie amiche. Ciao papà».
Il suo momento finalmente è arrivato. Cuorfolletto è giallo di gioia.
Il grande noce saluta la foglia che vola lontano, poi si addormenta sognando la prossima primavera, quando nasceranno tante altre gemme piene di vita come Renata.

I laboratori di Cuorfolletto

L’attesa è faticosa, ma necessaria. Può sembrare strano, ma a volte aspettare senza far niente è più faticoso di qualsiasi altro compito. In questi casi è utile approfittare del tempo libero per coltivare pensieri positivi. In particolare, è utile ricordare gli episodi piacevoli del nostro passato (passato positivo). Le persone che coltivano il proprio passato positivo vivono più serenamente il cambiamento. La prossima volta che avrete un po’ di tempo libero, provate a scrivere o raccontare un episodio piacevole che vi è successo in passato: sarà un toccasana per la vostra giornata!
Per fortuna Cuorfolletto ha preparato le “foglie dei ricordi”: colorate la pagina esterna della foglia e utilizzate le due facciate interne per scrivere tre ricordi del vostro passato che non volete dimenticare.

ALTRE AVVENTURE DI CUORFOLLETTO:

SE VI PIACCIONO LE NOSTRE STORIE:

Non perdetevi le nostre favole sagge per i più piccoli. Cliccate sulle copertine per scoprire i booktrailer dei nostri libri.

TORNA A:

Iscrivetevi alla Newsletter o al canale Telegram per ricevere gli ultimi aggiornamenti dal sito.