×
doodle Cuorfolletto Torna alla home I nostri libri Schede didattiche Storie Disegni da colorare Feste e giornate Filastrocche Giochi Lavoretti Libro dei nomi Educazione positiva Corsi Chi siamo Contatti Privacy policy

Cuorfolletto e il ciclamino Bruno

cuorfolletto e il ciclamino bruno

Avete mai visto Cuorfolletto? Non è un folletto come gli altri: è rosso ma cambia colore quando avverte un’emozione. Se incontra un bambino triste diventa grigio come un sasso e se incontra una bimba felice diventa giallo come il sole. Se fosse accanto a te – proprio adesso – di che colore sarebbe?
Cuorfolletto ha un’amica speciale, la piccola Marta: insieme vivono tante avventure incredibili.

Cuorfolletto e il ciclamino Bruno

Alessia de Falco e Matteo Princivalle

È autunno. Il geranio rosso che faceva bella mostra di sé dentro il vaso di terracotta sul balcone di Marta non c’è più: questa mattina il papà – che è il giardiniere di casa – l’ha portato in soffitta. Rimarrà lì tutto l’inverno, a riposare e recuperare le forze, pronto a fiorire di nuovo con la bella stagione. Al posto del geranio, ha piantato Bruno, un piccolo ciclamino carico di boccioli.
Quando Marta torna a casa insieme a Cuorfolletto, si accorge subito che qualcosa è cambiato: il vecchio geranio non c’è più e al suo posto c’è quel piccolo ciclamino spelacchiato.
Che delusione! Cuorfolletto diventa marrone come una pianta rinsecchita.
Il papà entra nella cameretta e le mostra il vaso con aria trionfale.
«Hai visto Marta? Ho scelto il più bello tra tutti i ciclamini e l’ho chiamato Bruno. Adesso ti sembra spoglio, ma tra qualche giorno fiorirà e sarà bellissimo».
«Non saprei» borbotta Marta, affondando tra i cuscini.
«A me piaceva il vecchio geranio. Perché l’hai tolto?»
La bambina ha gli occhi velati di lacrime e Cuorfolletto è ingrigito.
Il papà si siede sul letto accanto e le passa una mano fra i capelli.
«È autunno Marta. Se l’avessi lasciato il geranio al freddo sarebbe morto. Il ciclamino invece fiorisce proprio in autunno, col fresco. La natura è fatta così: ogni stagione ha i suoi fiori e noi dobbiamo imparare da lei. Cambiare non è sempre un male.»
Marta vorrebbe ancora il vecchio geranio, ma la voce dolce del papà le ha fatto tornare il buonumore e la bambina si libera da quel pensiero.
L’indomani, tornando da scuola, lancia un’occhiata oltre la tenda e si accorge che il ciclamino Bruno è fiorito: i boccioli si sono aperti, rivelando i suoi petali bianchi e violetti.
«Come sei bello!» esclama Marta meravigliata, appiccicata al vetro mentre Curofolletto diventa tutto arancione.
«Aveva ragione il papà: ogni stagione ha i suoi fiori.»

Laboratorio

Il cambiamento fa parte della vita ma accettarlo è difficile. Quando ci troviamo di fronte a un cambiamento, spesso le reazioni iniziali sono la delusione o l’insoddisfazione. In questi casi, provate a pensare alla natura e alle stagioni: il cambiamento è inevitabile, ma con la giusta visione e un po’ d’impegno possiamo governarlo al meglio! Probabilmente le cose non torneranno uguali a prima, ma non per questo saranno prive di bellezza.
Cuorfolletto ha preparato due “vasi gemelli” per aiutarci a riflettere sul cambiamento: scrivete nel primo vaso un cambiamento improvviso che inizialmente vi ha deluso (o vi ha fatto provare un’emozione negativa) e nell’altro vaso quello che è successo in seguito, dopo aver superato il pregiudizio.

ALTRE AVVENTURE DI CUORFOLLETTO:

SE VI PIACCIONO LE NOSTRE STORIE:

Non perdetevi le nostre favole sagge per i più piccoli. Cliccate sulle copertine per scoprire i booktrailer dei nostri libri.

TORNA A:

Iscrivetevi alla Newsletter o al canale Telegram per ricevere gli ultimi aggiornamenti dal sito.