puffy paint

La vita è l’arte del disegno, senza una gomma.
(John Gardner)

L’esperienza sensoriale nel bambino gioca un ruolo fondamentale. Come spiegato nel nostro articolo Sviluppo sensoriale: tutti ne parlano, ma cos’è? con l’espressione sviluppo sensoriale si identifica l’insieme delle tappe che portano il neonato ad acquisire la padronanza dei sensi e dell’ambiente. Successivamente, il bambino affinerà queste esperienze, allenandole nella vita concreta.

Oggi ti proponiamo di lavorare creativamente focalizzandoci su stimoli visivi e tattili: per farlo, useremo la puffy paint. Con questo nome si intende una pittura 3D che permette di realizzare disegni in rilievo soffici al tatto. Sebbene sia semplice da preparare, dovrai stare un po’ attento/a quando la utilizzo, dato che dovrai usare un sacchetto a cui farai un buco a lato, tipo sacca da pasticcere.

COME PREPARARE LA PUFFY PAINT

Cosa ti serve:

  • un bicchiere di schiuma da barba
  • un bicchiere e mezzo di colla vinavil
  • un bicchiere farina
  • un contenitore di plastica
  • tempere colorate,
  • sacchetti di carta
  • forbici
  • cucchiaio

Come si fa:

  • mescola schiuma da barba, farina e colla vinilica. Fai un po’ di prove per regolarti sulla consistenza del composto: se desideri che sia più soffice, aggiungi schiuma da barba, se lo vuoi più compatto metti un po’ di farina. In ogni caso, la quantità di colla deve essere superiore a quella della schiuma da barba.
  • parti da un disegno semplice da riempire o di cui ripassare i contorni: un fiore, una stella, un arcobaleno
  • ora prepara i vari colori: metti nei diversi bicchieri un po’ di schiuma da barba e aggiungi in ciascuno un cucchiaio di tempera (il colore tende a restare chiaro, per cui eventualmente aggiungine un po’ per aumentarne l’intensità)
  • è arrivato il momento di preparare le sac à poche: puoi utilizzare quelle in commercio per decorare le torte o farle tu, utilizzando un sacchetto di carta piegato a cono, a cui taglierai la punta
  • con il cucchiaio, metti del colore nella sac à poche e premi per fare uscire il colore sul foglio
  • ultimato il disegno, lascia asciugare: ci vorranno cinque o sei ore, ma il risultato finale sarà una sorprendente pittura in rilievo

Ecco qualche esempio dal web:

COACHING CREATIVO: PERCHÉ SPERIMENTARE LA PUFFY PAINT

A partire da Maria Montessori, molti studiosi hanno focalizzato l’attenzione sull’importanza dell’educazione dei sensi, tra cui il tatto, attraverso una formazione metodica dei sensi. Bruno Munari, a sua volta, ha evidenziato come, a differenza delle percezioni visive, che abbracciano un insieme contemporaneamente, gli stimoli uditivi e tattili sono percezioni lineari, in successione. Realizzare la Puffy Paint permette di allenare contemporaneamente i sensi, in un’esperienza creativa globale.

   

Pin It on Pinterest