×
Home Cuorfolletto Creative Shop Educazione positiva Schede didattiche Storie Disegni da colorare Feste e giornate Filastrocche Giochi Lavoretti Libro dei nomi Frasi e aforismi Buongiorno Buonanotte Auguri Chi siamo Pubblicazioni Contatti Privacy policy

Pulcinella da colorare

pulcinella da colorare

In questa sezione potete trovare tanti disegni di Pulcinella da colorare, oltre alla sua storia. Cliccate sui disegni o sui pulsanti colorati per stampare i file PDF da colorare.

Pulcinella da colorare

Vi piacciono i nostri disegni da colorare e i nostri laboratori creativi? Scoprite tante risorse premium nel nostro Cuorfolletto Creative Shop: poster collaborativi, clipart da utilizzare per le vostre presentazioni digitali e coloring book.

La maschera di Pulcinella

Pulcinella è una delle maschere più famose del carnevale italiano, originaria di Napoli. La maschera di Pulcinella è fatta così:

  • vestito bianco con le maniche lunghe (tanto da coprire le mani);
  • maschera nera con un grande naso rivolto verso il basso;
  • cappello bianco “a pan di zucchero”, ovvero a forma di cono con la punta arrotondata.

Pulcinella è una maschera di origini partenopee, tra le più popolari e conosciute. Si pensa che le sue origini risalgano all’epoca dei Romani (Pulcinella discende da Maccus, il personaggio delle Atellane Romane), anche se poi la maschera è caduta nell’oblio con l’arrivo del Cristianesimo. Successivamente è tornata in voga nel Cinquecento, grazie alla Commedia dell’Arte e ad oggi continua ad essere apprezzata e conosciuta. Insieme ad Arlecchino, è da sempre una delle maschere più amate.

C’è chi ipotizza che un contadino di Acerra, Puccio d’Aniello, nel ‘600 si unì come buffone ad una compagnia di girovaghi di passaggio nel suo paese. Da qui la nascita del nostro amato Pulcinella. La maschera di Pulcinella, come la conosciamo oggi, deve le sue origini all’attore Silvio Fiorillo anche se il suo costume moderno fu inventato nell’Ottocento da Antonio Petito. Inizialmente, la maschera di Fiorillo indossava un cappello bicorno (diverso da quello attuale “a pan di zucchero”) e portava barba e baffi.

Pulcinella è noto per la sua ironia, ma anche per la sua pigrizia. Ama il cibo ed è molto vorace: sarebbe disposto a qualsiasi cosa pur di ottenere un piatto di maccheroni. Lo immaginiamo un po’ goffo, sempre in movimento, alla perenne ricerca di espedienti per sfuggire alla prevaricazione e all’avarizia di ricchi e potenti.
Il costume è semplice ed allo stesso tempo molto caratteristico: pantaloni ed ampia camicia bianchi, maschera nera con naso lungo e adunco, cappello bianco di stoffa incalzato sulla testa. L’origine del nome deve ricondursi al termine napoletano “pollicino”, che significa pulcino, e si riferisce al timbro della sua voce e al naso adunco.

Le maschere del Carnevale italiano:
🎉 Arlecchino (Bergamo, Lombardia)
🎈 Balanzone (Bologna, Emilia-Romagna)
🥳 Beppe Nappa (Sicilia)
🎉 Brighella (Bergamo, Lombardia)
🎈 Capitan Spaventa (Liguria)
🥳 Colombina (Venezia, Veneto)
🎉 Coviello (Napoli, Campania)
🎈 Gianduja (Piemonte)
🥳 Giangurgolo (Calabria)
🎉 Gioppino (Bergamo, Lombardia)
🎈 Mamuthones (Sardegna)
🥳 Meneghino (Milano, Lombardia)
🎉 Meo Patacca (Roma, Lazio)
🎈 Mosciolino (Ancona, Marche)
🥳 Pantalone (Venezia, Veneto)
🎉 Pierrot (Italia)
🎈 Pulcinella (Napoli, Campania)
🥳 Rugantino (Roma, Lazio)
🎉 Stenterello (Firenze, Toscana)
🎈 Tartaglia (Napoli, Campania)

Speciale Carnevale:
🥳 Disegni di Carnevale
🎉 Filastrocche di Carnevale
🎲 Giochi di Carnevale
🎈 Lavoretti per Carnevale
🥳 Maschere da ritagliare
🎉 Maschere italiane di Carnevale
🎈 Schede didattiche di Carnevale
🥳 Storie di Carnevale

Tag: Pulcinella, Pulcinella da colorare, disegni di Pulcinella, maschera di Pulcinella

Non avete trovato il contenuto che stavate cercando? Chiedetecelo: ogni mese realizziamo i materiali più richiesti dai lettori! Ecco il modulo per le nuove richieste: Chiedi un contenuto.

Iscrivetevi alla Newsletter o al canale Telegram per ricevere gli ultimi aggiornamenti dal sito.