Categoria: nomi

Chiara

Chiara è un nome femminile di origine latina che significa “luminosa”.

ORIGINE E SIGNIFICATO DEL NOME CHIARA

Il nome Chiara deriva dall’aggettivo latino “Clarus”, che vuol dire “chiaro”, “luminoso”. Questo aggettivo veniva utilizzato anche nell’accezione di “famoso”. Chiara, dunque, si può interpretare sia come “luminosa” che come “famosa”.

 

ONOMASTICO DEL NOME CHIARA

La Chiesa Cattolica festeggia l’onomastico del nome Chiara l’11 agosto, giorno in cui viene commemorata Santa Chiara d’Assisi.

CURIOSITÀ

Il colore legato al nome Vanessa è il verde, mentre la pietra portafortuna è lo Smeraldo.

SCOPRI I LIBRI DEI NOMI DI PORTALE BAMBINI

Questa scheda fa parte del progetto “Libro dei nomi” di Portale Bambini: una raccolta open source di nomi maschili e femminili completi delle loro schede illustrate da stampare. Ci auguriamo che queste schede possano essere donate a migliaia di bambini, aiutandoli a non dimenticare le proprie radici. Il diritto al nome (e alla conoscenza di esso), infatti, è incluso tra i diritti fondamentali dei bambini.

Costanza

Costanza è un nome femminile di origine latina che significa “salda”.

costanza significato e origine del nome

ORIGINE E SIGNIFICATO DEL NOME COSTANZA

Costanza è un nome di origine latina. Deriva dal cognomen “Constans”, che discende a sua volta dal verbo latino “Constare”, che significa “restare saldo”. Costanza, dunque, significa “salda”, “tenace”.

ONOMASTICO DEL NOME COSTANZA

L’onomastico si festeggia il 19 settembre, in memoria di Santa Costanza martire.

CURIOSITÀ

Il colore legato al nome Costanza è il verde, mentre la pietra portafortuna è lo Smeraldo

SCOPRI I LIBRI DEI NOMI DI PORTALE BAMBINI

Questa scheda fa parte del progetto “Libro dei nomi” di Portale Bambini: una raccolta open source di nomi maschili e femminili completi delle loro schede illustrate da stampare. Ci auguriamo che queste schede possano essere donate a migliaia di bambini, aiutandoli a non dimenticare le proprie radici. Il diritto al nome (e alla conoscenza di esso), infatti, è incluso tra i diritti fondamentali dei bambini.