Benvenuti al corso base di coaching creativo. Il coaching creativo è una metodologia che abbiamo sviluppato a partire dal 2014 e che integra numerose teorie e pratiche.
Questo corso punta ad offrirvi punti di riferimento ed esercizi per addentrarvi in autonomia nel mondo della creatività e per imparare ad allenarla, grazie agli strumenti offerti dal coaching creativo.

COS’È LA CREATIVITÀ?

Un punto di forza! Esistono numerose definizioni “scientifiche” di creatività, ma la verità è che gli studiosi sono ancora impegnati nel tentativo di comprenderla appieno.

Secondo la prospettiva dell’educazione positiva, la creatività è un punto di forza personale, ovvero una caratteristica che tutti noi possediamo (chi più, chi meno) e che si può allenare. Secondo la classificazione VIA effettuata dagli psicologi positivi si tratta della capacità di avere delle idee originali (ovvero diverse dalle altre esistenti) e utili (da un punto di vista materiale o da un punto di vista della comunicazione e della condivisione). Non è una definizione perfetta, ma secondo noi è sufficientemente buona.

In questo primo modulo del corso vi suggeriamo dieci letture per conoscere meglio la creatività. Ciascuna di esse affronta concetti chiave, caratteristiche particolari e false credenze di questo punto di forza.

LETTURA CHIAVE: Come si sviluppa la creatività (tratto da una storia vera)

APPROFONDIMENTI

COME SI ALLENA LA CREATIVITÀ

Ed eccoci alla parte pratica del corso. Per cominciare, vi suggeriamo di prendere confidenza con il concetto di pensiero laterale. Formulato da Edward de Bono, sotto alcuni punti di vista è simile al pensiero creativo.
Negli anni de Bono ha applicato il pensiero laterale ai contesti lavorativi, aziendali e formativi, formulando un gran numero di esercizi efficaci.

Perché questi esercizi siano efficaci, occorre praticarli con costanza: se avete deciso di intraprendere un percorso per sviluppare la creatività, vi suggeriamo un periodo di pratica quotidiana non inferiore a un mese. Potete cominciare dagli esercizi che abbiamo inserito qui sotto, tra i percorsi esperienziali. La lettura chiave, invece, presenta il pensiero laterale e offre la teoria necessaria per apprezzare appieno gli esercizi.

LETTURA CHIAVE: Il pensiero laterale

PERCORSI ESPERIENZIALI

Un altro autore che offre spunti meravigliosi per lavorare sul pensiero creativo è Gianni Rodari. Ecco qualche suo “esercizio di potenziamento”:

COACHING CREATIVO: LE BASI

Attraverso la creatività e l’arte esprimiamo noi stessi. Come tutti i canali espressivi, anche questi hanno il potenziale per aiutarci a vivere meglio e a crescere. Abbiamo sviluppato il coaching creativo sulla base dell’arte-terapia positiva: così come i principi della psicologia positiva si possono applicare all’arte-terapia per alleviare il disagio e la psicopatologia (azione curativa), allo stesso modo i principi dell’educazione positiva si possono applicare all’esercizio creativo per aiutare le persone a crescere sviluppando le proprie risorse creative (azione educativa).

Di seguito vi proponiamo quattro percorsi esperienziali di coaching creativo: scoprirete che presentano qualche analogia agli esercizi che abbiamo proposto in precedenza, ma soprattutto delle grandi differenze. Infatti, non si tratta più di “esercizi di creatività” ma di “esercizi di creatività per crescere”; il che, è tutto un altro paio di maniche.

PERCORSI ESPERIENZIALI

Per concludere il percorso, ricordate sempre che la creatività si allena usandola. Gli esercizi che abbiamo proposto sono degli “attivatori”, ma da soli non sono sufficienti: ci piace considerarli come trampolini di lancio, capaci di rimuovere gli ostacoli che ci impediscono di utilizzare appieno la creatività nella vita quotidiana.
Quindi: leggete, esercitatevi e poi divertitevi a mettere al mondo idee originali e utili.

Pin It on Pinterest